La crisi bussa alla Sagra del folpo di Noventa Padovana

Meno fuochi, niente ballo. Area live sostituita all’ultimo momento da spettacoli in piazza. “Bettole” e “bettolini” propongono menu low cost

NOVENTA PADOVANA. L’annuale Sagra del folpo, al via oggi, sarà un’edizione segnata dalla crisi. Proprio per questo il Comitato sagra ha contenuto i costi, mentre bettole e bettolini si sono attrezzati con offerte low cost.

«Abbiamo cercato di essere parsimoniosi, risparmiando e spuntando prezzi migliori senza incidere sull’offerta», ha spiegato il presidente del Comitato Andrea Camporese, che ieri ha presentato la manifestazione insieme al sindaco Luigi Bisato. «Lo spettacolo pirotecnico di chiusura sarà più modesto mentre abbiamo razionalizzato il trasporto dei trenini navetta».

Non ci sarà il ballo e nemmeno l’area BeLive (contrariamente a quanto dice il programma), sostituita da spettacoli in piazza. Anche gli stand gastronomici si sono adeguati ai tempi. Il bettolino della Lega nord proporrà il menù anticrisi: primo e secondo di pesce più bibita a 10 euro.

La bettola Azzurra ha diminuito il costo della cena d’inaugurazione: dai 20 euro dell’anno scorso a 18 e preparerà un menù bimbi a costo super scontato. La bettola Dai Amissi (Udc) ha mantenuto i prezzi del 2011 e farà lo sconto del 10% stasera e lunedì e a mezzogiorno per i residenti di Vigonza che presentano il volantino là distribuito ( il segretario provinciale della Vela è assessore in quel Comune). Prezzi calmierati anche nelle bettole delle parrocchie e in quelle dei Compagni e dell’Amicizia e nei bettolini.

C’è qualche malumore per il fatto che stand e posti fissi per ambulanti sono sempre più gravati nei costi. «Quest’anno il Comune ha voluto una fidejussione di 10 mila euro sulle bettole e di 5 mila sui bettolini, per noi è stato un problema», dicono i leghisti. Una decisione presa dalla municipalità per tutelarsi in caso di danno arrecato: l’anno scorso durante l’installazione di una bettola sono andati distrutti accidentalmente fibre ottiche e impianto elettrico pubblico.

«Al Comune la Fiera costa 60 mila euro, 15 mila solo per i vigili esterni di rinforzo e altri 15 mila per lo smaltimento rifiuti e pulizia strade. Se siamo bravi e il tempo ci sostiene andiamo a pareggio. Ma la tradizione va salvaguardata», ha detto il sindaco.

di Giusy Andreoli fonte il Mattino di Padova

Scritto da | Leggi Post | Facebook

Altri articoli

ReteVeneta TG Padova – 26 Novembre 2016

ReteVeneta TG Padova – 26 Novembre 2016

Intervista a ReteVeneta per il TG Padova di Marcello Bano Consigliere della Lega Nord nel Gruppo “Noventa in Buone Mani” riguardo al prossimo arrivo di clandestini, detti anche impropriamente presunti profughi, nel quartiere Belvedere di Noventa Padovana! Scritto da | Leggi Post | Facebook

Pubblicato
ReteVeneta TG Padova – 15 Dicembre 2016

ReteVeneta TG Padova – 15 Dicembre 2016

Servizio andato in onda su TG Padova di Rete Veneta il 15/12/2016 riguardante l’iniziativa della Sezione della Lega Nord di Noventa Padovana per la raccolta di 700 firme per indire un Referendum Consuntivo avente il seguente quesito: “Volete che il comune di Noventa Padovana accolga altri profughi richiedenti asilo e rifugiati politici aderendo allo SPRAR

La7 Tagadà – 30 Novembre 2016

La7 Tagadà – 30 Novembre 2016

Intervista a La7 per Tagada di Marcello Bano Consigliere della Lega Nord nel Gruppo “Noventa in Buone Mani” riguardo al prossimo arrivo di clandestini, detti anche impropriamente presunti profughi, nel quartiere Belvedere di Noventa Padovana! Le barricate, il referendum popolare e ora anche una colletta per acquistare i tre appartamenti a rischio profughi inseriti in

Pubblicato

Lascia un Commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.